OF Osservatorio Finanziario mette a confronto un campione di oltre 125 conti correnti di banche di grande, medie e piccole dimensioni. Per l’analisi vengono utilizzati elementi quantitativi, che si basano sul confronto delle voci di costo dei singoli conti correnti, ed elementi qualitativi che assegnano un voto ai servizi aggiuntivi ed extra-bancari, alla trasparenza e ai canali di interazione che possono essere utilizzati per la gestione delle operazioni bancarie. I conti sono ordinati sulla base dei costi, dal meno caro al più costoso.

Servizi
Trasparenza
Canali
Costi
Punteggio
Conto Corrente Arancio
ING Direct
Hello! Money
BNL - Gruppo BNP Paribas
Conto Corrente Digital solo online
CheBanca!
Conto Websella.it
Banca Sella
IW Conto
IWBank Private Investments

OF Osservatorio Finanziario ha messo confronto i costi e i servizi di 5 conti correnti online che si gestiscono preferibilmente in autonomia, utilizzando app e home banking. Il punteggio complessivo più alto è assegnato a Hello! Money, della banca online Hello bank! appartenente al gruppo BNL-BNP Paribas. Il merito è soprattutto dei bassi costi di gestione e dei servizi innovativi messi a disposizione dalla banca, come il bilancio famigliare consultabile anche via app e il servizio di pagamento via smartphone. Ottiene lo stesso punteggio sui costi ma sconta un numero inferiori di servizi Conto Corrente Arancio di ING Direct, in promozione per i nuovi clienti che, oltre a disporre l’accredito di stipendi o pensioni, sottoscrivono il deposito. Si aggiudica un punteggio elevato sui servizi, invece, CheBanca! con il Conto Corrente digital solo online. Ad essere premiati in questo caso sono i servizi innovativi associati al conto come il wallet WoW! per i pagamenti da mobile. Websella, di Banca Sella, ottiene un punteggio elevato nella sotto-categoria “canali” per merito degli strumenti di gestione fai-da-te recentemente rinnovati. Mentre IWBank permette di azzerare il canone mensile a chi sottoscrive il servizio di consulenza, accredita stipendi o bonifici pari almeno a 1.000 euro al mese, o ha un patrimonio di almeno 20.000 euro.