logo-mini
Comprare casa al lago. Quanto si spende OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Servono 8.500 euro al metro quadro per comprare casa a Sirmione. Sul Lago di Como si superano anche i 6.000 euro. Mentre nei comuni che si affacciano sul Lago d’Iseo la spesa oscilla intorno ai 3.500 euro. Dove comprare la seconda casa al lago? Ecco dove si possono trovare le più belle in assoluto. La meta emergente è Sirmione, 11° nella classifica delle località di villeggiatura più care d’Italia

Comprare casa al lago. Quanto si spende

Il lago è una delle mete turistiche preferite dagli italiani. Secondo un’indagine Fimaa/Nomisma, l’andamento del mercato immobiliare ha fatto scendere le quotazioni nell’ultimo anno di circa il 5%, ecco perché è il momento giusto per dare uno sguardo alle offerte disponibili, sperando di trovare la casa dei sogni a un prezzo conveniente. La media al metro quadro per un appartamento al lago è infatti generalmente più economica rispetto al mare o alla montagna: 2.692 per un’abitazione nuova in posizione di prestigio, 1.804 per quelle usate in zona centrale e 1.313 per gli immobili in periferia. Nella classifica delle 10 località di villeggiatura più care d’Italia, Sirmione è fuori per un soffio. Con 8.500 euro al metro quadro, la perla del Lago di Garda è all’11° posto.

Con quattro dei maggiori laghi italiani sul suo territorio, la Lombardia è la regione più significativa per monitorare l’andamento del mercato immobiliare lacustre in Italia. Stando ai dati riportati dall’ufficio studi Tecnocasa, le quotazioni sul Lago d’Iseo hanno mostrato una contrazione contenuta. A Lovere, nell’estremità nord, c’è difficoltà a concludere le compravendite nonostante i prezzi siano in ribasso perché i valori sono più alti rispetto ai paesi limitrofi, che perciò risultano preferiti dagli acquirenti. La domanda proviene da milanesi, bresciani e bergamaschi, che sono agevolati dal collegamento veloce della nuova autostrada BreBeMi e che ricercano preferibilmente la soluzione fronte lago.

Tra le nuove costruzioni, si segnalano le unità immobiliari appena ristrutturate del prestigioso palazzo Ferlendis, immobile storico del '400. Le residenze, tutte poste al piano attico, sono caratterizzate da soggiorni open space a tutta altezza e da ampie aperture sull'esterno. Con impianti di riscaldamento e raffrescamento autonomo con pannelli radianti a pavimento, deumidificazione, serramenti in legno massello con quadruplo vetro e vasca idromassaggio, un appartamento di 140 metri è venduto a 420.000 euro, 3.000 al metro quadro.

A Paratico e Sarnico, sulla sponda sud-ovest, c’è anche una buona componente di stranieri (inglesi, olandesi e svedesi) che puntano sul prezzo e hanno un budget massimo di 200mila euro, mentre gli italiani arrivano anche a spendere 600mila euro per abitazioni in zone panoramiche. Le tipologie più ricercate, oltre agli attici in centro, sono quelle dotate di una completa vista lago e box auto, possibilmente inserite in piccoli residence con piscina. Il comune più richiesto è Sarnico perché più caratteristico e prestigioso, ma i prezzi sono alti e, di conseguenza, gli acquisti sono dirottati su Paratico. Questo comune piace perché ha avuto uno sviluppo edilizio molto recente e ci sono ancora lottizzazioni in corso, anche sulle rive del fiume Oglio.

---- Nell’area dell’ex stabilimento Rio, ad esempio, sorgeranno un hotel di lusso da sessanta camere, un parco pubblico e qualche abitazione. La fabbrica Montalto sarà invece sostituita da numerosi appartamenti. Il centro storico di Iseo è sorto tra l’800 e il ‘900 e molte delle palazzine sono state ristrutturate, anche in classe A, con quotazioni fino a 3.500 euro al metro quadro. Tutta la fascia del lago ospita grandi ville di prestigio che possono superare abbondantemente il milione di euro. A Sulzano, sulla prima collina verso est, si trovano soluzioni recenti con vista lago a 2.000 euro al metro quadro. Sono inoltre iniziati i lavori per la costruzione del ponte galleggiante dell’artista di fama internazionale Christo che le prime due settimane di giugno 2016 collegherà il paese a Monte Isola, borgo che sorge al centro del Lago e dove il transito di autovetture è vietato.

Uno dei laghi più conosciuti e cari nell’immaginario collettivo italiano è il Lago di Como, cantato da poeti e scrittori di tutta Europa sin dall’epoca del Romanticismo. A Cernobbio le quotazioni massime superano di poco i 4.000 euro ed è aumentata negli ultimi anni la richiesta di milanesi che vogliono trasferirsi a vivere in un contesto verde continuando però a fare i pendolari per lavoro. La vista lago è molto richiesta, ma è più facile da trovare nei grandi complessi residenziali in collina, dove le abitazioni superano il milione di euro.

Le ville più spettacolari sono nei piccoli comuni limitrofi, Mezzegra, Moltasio e Brienno, dove gli appartamenti sfiorano i 5.000 euro al metro quadro. Laglio è il borgo di 957 anime scelto dall’attore americano George Clooney nel 2002 per acquistare la sua residenza estiva, Villa Oleandra, per 8 milioni di euro. E poi c’è Bellagio, famosa per la sua pittoresca posizione proprio sulla ramificazione dei bracci meridionali del lago, con le Alpi visibili a nord. Ricca di ville nobiliari con parchi secolari, i prezzi variano in media da 3.200 a 6.150 euro al metro quadro.

I valori delle abitazioni località situate sul Lago di Garda, il più grande lago italiano, hanno resistito all’onda d’urto della crisi. Tra le sponde, quella che ha subito di meno il deprezzamento è la trentina, con un calo di appena l’1,7%. Il gioiello della sponda lombarda è Desenzano, con quotazioni d’élite da 2.000 euro per la periferia fino a un massimo di 7.400 per il nuovo in posizione di pregio. Attira investitori italiani, ma anche stranieri considerata la vicinanza con l’aeroporto low-cost di Orio al Serio. Oltre al centro storico si apprezza soprattutto la zona denominata Desenzanino, raggiungibile a piedi, con appartamenti e ville lungolago inseriti in contesti con piscina e immersi nel verde. L’area del Lido di Lonato è una delle più richieste dai turisti grazie alla presenza della spiaggia: per un bilocale in buone condizioni si spendono circa 100-110mila euro.

---- A Sirmione il mercato è vivace, nonostante i prezzi consistenti: un trilocale di media qualità costa circa 240mila euro. La zona più prestigiosa è quella della Penisola dove per un buon ristrutturato fronte lago si spendono mediamente 3.500 euro al metro quadro. Sono presenti anche delle ville singole valutate intorno al milione e delle nuove costruzioni in residence tra 5.000 e 6.000 euro al metro quadro. Grazie alla presenza delle terme, la domanda di immobili per la villeggiatura è alta anche nei mesi freddi. A Salò le richieste vanno da 1.750 e 6.000 euro per un appartamento vista lago, che però è difficile da trovare. Sono iniziati un anno fa i lavori per un nuovo resort di lusso in località Versine con 97 suite e che si prevede avrà clientela soprattutto tedesca e inglese con ampia capacità di spesa.

Riva del Garda domina la sponda trentina all’estremo nord del lago ed è molto richiesta tutto l’anno perché è molto vivace anche nei periodi poco turistici. Vicina alle piste da sci, permette di coniugare sport e relax. L’offerta varia da 1.200 euro per un immobile in periferia a 3.600 per uno nuovo in posizione di pregio. Il taglio più richiesto è il bilocale, preferibilmente vicino al lago e al centro, su cui investire 150-180mila euro.

Sulla sponda veronese infine, il calo dei prezzi ha portato un buon dinamismo delle compravendite. Bardolino, Garda e Torri del Benaco sono i borghi più conosciuti, con centri storici ben conservati, lidi balneari completamente attrezzati e numerose attività culturali che attirano turisti tutto l’anno. La località più celebre della zona è Peschiera del Garda ed è molto amata dagli stranieri. I Russi tendono a preferire contesti piccoli o indipendenti, mentre Tedeschi e Austriaci optano per soluzioni vicine al centro e al lago o comunque con piscina o campi da tennis condominiali. Gli italiani, invece, dispongono di budget raramente superiori a 150 mila euro e provengono soprattutto da Alto Adige, Trentino, Lombardia ed Emilia-Romagna. Tra gli interventi migliorativi in cantiere, segnaliamo la riqualificazione del lungolago tra Lazise, Pacengo e Peschiera del Garda. Proprio i numerosi lavori di ristrutturazione hanno reso molto richiesta la frazione di San Benedetto di Lugana che oggi ha quotazioni di circa 3.000 euro al metro quadro, nonostante sia più lontana dal lago.

© Of-Osservatorio finanziario - riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito