Investimenti 2017: i guai non sono finiti. Come mettere al sicuro il portafoglio

I grandi eventi politici del 2016, l’andamento del tasso di inflazione, il prezzo del petrolio e i nuovi equilibri internazionali con Trump presidente degli Usa, nei prossimi mesi potrebbero portare a fasi di volatilità. Come superarli? Come investire? Quali asset class preferire? Marco Palacino, Managing Director per l'Italia di BNY Mellon, la quinta istituzione finanziaria al mondo per masse in gestione, fa il punto della situazione: ecco cosa potrebbe accadere. Quali effetti di lungo periodo è bene tenere a mente. Quali settori potrebbero soffrire di più in futuro. E quali strumenti finanziari scegliere
di: Elisa Vannetti
19 Dicembre 2016
Condividi

Leggi anche:
» Immobiliare 2017: le previsioni, i rendimenti, le località più redditizie
» Gabetti: “Arrivano gli investitori stranieri. Ecco come cambia il mattone nel 2017”
» Addio offerte sotto l’1%. Inflazione, tassi, mutui. Il 2017 secondo Intesa Sanpaolo

» Torna alla homepage dello speciale



I grandi eventi politici del 2016 hanno influenze dirette sull’andamento dell’economia internazionale e del nostro paese. L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, la quasi del tutto inaspettata elezione dell’imprenditore Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti d’America e le elezioni in numerosi paesi europei, compresa la vittoria del “No” al referendum costituzionale in Italia di inizio mese che ha sancito la fine del Governo Renzi, hanno contribuito ad aumentare l’incertezza su tutti i mercati. A questi avvenimenti si aggiungono, poi, i delicati equilibri internazionali che potrebbero cambiare a seguito dell’elezione di Trump, soprattutto nei rapporti tra Usa, Russia e Cina. L’andamento del prezzo del petrolio e delle materie prime. Il tasso di inflazione e le politiche sui tassi di interesse della Banca Centrale Europea e del suo corrispettivo statunitense. Sono tutti fattori che lasciano intravedere, per i prossimi mesi, un aumento dell’instabilità e della volatilità.

Come orientare quindi gli investimenti? Su cosa sarà meglio puntare il prossimo anno per massimizzare i rendimenti? E a cosa sarà bene prestare attenzione per proteggersi dai rischi? Of-Osservatorio ha chiesto a Marco Palacino, Managing Director per l'Italia di BNY Mellon, una delle maggiori istituzioni finanziarie a livello globale e la quinta al mondo per masse in gestione, di fare il punto della situazione. Ecco cosa accadrà. E quali asset class potrebbero offrire le performance migliori.

L’attuale situazione macro-economica e politica, però, non incide esclusivamente su borse e investimenti. Ecco allora che Of-Osservatorio finanziario ha chiesto ai big di ogni settore che impatto avrà questa particolare situazione sul futuro di mutui e prestiti e sull’andamento del mercato immobiliare, per chi acquista casa e per chi decide invece di investire nel mattone italiano o all’estero. Domani (20 dicembre) sarà online la prima intervista a Reag, la società di consulenza internazionale specializzata nel real estate (Leggi qui), mercoledì verrà pubblicata la visione d’insieme di Gabetti (a href="http://www.ofnews.it/of/newslarge.asp?id=2739">Leggi qui), mentre giovedì Intesa Sanpaolo, la prima banca in Italia per capitalizzazione, spiegherà cosa aspettarci il prossimo anno e che fine faranno i tassi di interesse di mutui e prestiti.

» continua a leggere l'intervista





© Of-Osservatorio finanziario - riproduzione riservata






Scenari Immobiliari il forum 2017





















ALTRE NEWS

OFMigliorMutuo 2017

Elisa Vannetti51 giorni fa