Toscana: sulla strada del vino e dell’olio nella Costa degli Etruschi

Da Bolgheri, antico borgo medievale immerso nei vigneti dai quali si ricava uno dei vini DOC più pregiati e costosi d’Italia, il Bolgheri Sassicaia, a Suvereto, rinomato centro di produzione di olio extra vergine d’oliva. La costa livornese, nel cuore della Maremma Settentrionale è un mix di cultura e antiche tradizioni culinarie. Ecco come scoprirle con un itinerario enogastronomico che si spinge fin quasi al confine con Grosseto. Con i consigli di viaggio di OFTravel
di: Lucia Ancilotti
12 Maggio 2017
Condividi

» Vai alla fotogallery



La Toscana è nota in tutto il mondo, non solo per il suo paesaggio dominato da filari di vitigni e uliveti, intervallati da borghi medievali perfettamente conservati, ma anche per la sua ricca tradizione enogastronomica. Per chi è alla ricerca di un weekend di riposo alla scoperta dei sapori toscani più autentici, vale la pena organizzare un itinerario nel cuore della Maremma Settentrionale. Qui, tra le tante strade del vino che popolano e rappresentano la regione, sulla costa livornese nota come Costa degli Etruschi ha origine La Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi, vincitrice per il 2016 del premio Touring dei Consoli di Toscana. Ecco come vivere al meglio la regione, dove mangiare, e quali cantine visitare, con le indicazioni di viaggio di OF Travel.

Bolgheri


Il punto di partenza per scoprire le bellezze del luogo, e assaggiare i sapori tipici della zona, può essere il piccolo comune Bolgheri, frazione di Castagneto Carducci e tanto caro al poeta Giosuè Carducci che proprio all’oratorio settecentesco di San Guido e al Viale dei Cipressi, lungo quasi cinque chilometri, che da qui si diparte fino a raggiungere il castello medievale della cittadina dedicò una delle sue poesie più celebri (“Davanti a San Guido”). Ma oltre alla storia, Bolgheri è anche un rinomato centro di produzione vinicola: le particolari caratteristiche del terreno, infatti, hanno portato alla nascita di uno dei vini DOC più pregiati e costosi d’Italia, il Bolgheri Sassicaia, realizzato con almeno l'80% di Cabernet Sauvignon. Questo vino rosso viene ancora oggi preparato esclusivamente dall'azienda Tenuta San Guido, che sorge proprio nei pressi dell’omonimo oratorio, e che possiede tutti i vigneti all'interno dell'area delimitata.

» Continua a leggere








Scenari Immobiliari il forum 2017





















ALTRE NEWS

OFMigliorMutuo 2017

Elisa Vannetti51 giorni fa