logo-mini
Itinerari: due giorni alla scoperta di Matera OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

La magica città scolpita nel tufo è tra le 10 destinazioni consigliate per il 2018 da Lonely Planet. Affascina chiunque decida di trascorrervi qualche giorno con le sue case a grotta, le chiese rupestri e i vicoli tortuosi. Prima sosta all’arrivo può essere il Belvedere, dove è stata filmata la scena della crocifissione nel film “La passione di Cristo” di Mel Gibson e da dove si può godere una vista eccezionale sulla Gravina e sull'abitato. Ecco un itinerario da seguire di 48 ore per non perdersi le principali meraviglie, con qualche consiglio di viaggio. Per un weekend lungo a dicembre si possono spendere dai 270 ai 600 euro (volo più hotel)

Itinerari: due giorni alla scoperta di Matera

» Vai allo speciale

Capitale Europea della Cultura nel 2019, quarta città italiana dopo Firenze, Bologna e Genova, e tra le 10 città da visitare nel 2018 secondo Lonely Planet. Matera, già sito UNESCO dal 1993 - prima località del Sud Italia - è la Città dei Sassi che ha affascinato registi (come Pierpaolo Pasolini, che vi ha girato “Il Vangelo secondo Matteo”, e Mel Gibson con “La passione di Cristo”), scrittori (Carlo Levi), poeti (Giovanni Pascoli) e colpisce ancora oggi chiunque la visiti. Lascia senza parole lo spettacolo dei raggi di sole che rimbalzano sulle pareti di tufo nelle quali è scolpita, mentre di notte mille luci fanno brillare la città come un presepe. Matera offre al contempo storia, arte, tradizioni, panorami mozzafiato, natura e buona cucina. Ecco i siti da non perdere trascorrendovi un paio di giorni e qualche consiglio di viaggio.

Cosa vedere


Due giorni possono bastare per visitare le principali meraviglie della città, sebbene naturalmente un viaggio più lungo sia auspicabile per una sosta in altre località della regione. Matera già da un primo colpo d’occhio intriga per la spettacolarità delle sue costruzioni e colpisce per la sua vivacità in termini di esposizioni, festival, iniziative, nonché per la ricchezza di strutture ricettive, ristoranti e negozi. Si presenta così come un sito storico che ha mantenuto la sua caratterizzazione originaria, evolvendosi allo stesso tempo fino a diventare una località moderna.

Si dice Matera e si pensa ai Sassi. Le grotte della città costituiscono il più esteso e meglio conservato insediamento preistorico del bacino del Mediterraneo, nonché uno dei più antichi siti abitati del mondo, dal neolitico fino al XX secolo. Le grotte, infatti, furono progressivamente ampliate e sviluppate fino a diventare vere e proprie case. Il centro storico di Matera è delimitato a ovest dalla dorsale della via Lucana e a est dalla Gravina, solcata a valle dal torrente omonimo. Sulla striscia in pianura tra la via Lucana e le vie Ridola e del Corso c’è la città barocca, il Piano. Prima sosta all’arrivo può essere il Belvedere, dove è stata filmata la scena della crocifissione nel film “La passione di Cristo” e da dove si può godere di una vista eccezionale sulla Gravi¬na e sulla città. Visitare i Sassi di Matera significa in poche parole perdersi nel suo borgo antico, che si divide in due rioni, il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano, con al centro lo sperone roccioso della Civita, dove sono ubicati i palazzi nobiliari e la Cattedrale. Lungo il Sasso Caveoso si trova il quartiere più antico, svilup¬patosi intorno a Piazza San Pietro Caveoso, dominata dalla Chiesa rupestre di Santa Maria d’Idris. Il Sasso Barisano è invece il quartiere più grande e molte delle grotte che si trovano qui sono state restaurate e trasformate in case, negozi e ristoranti.

» continua a leggere

Forum Scenari Immobiliari 2019

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito