logo-mini
Quanto guadagna una banca OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Of Osservatorio finanziario ha analizzato i dati presenti nella sua piattaforma di Big Data OFPowerView per scoprire quanto gli istituti di credito ricavano da conti correnti, mutui, prestiti e altri prodotti e quale istituto fa meglio di tutti. Ecco i risultati per Intesa Sanpaolo, UniCredit e UBI Banca

Quanto guadagna una banca

Quanto guadagna la banca da conti correnti, mutui, prestiti e così via? E poi: quale banca guadagna di più?
Of Osservatorio finanziario è andato a spulciare innanzitutto le cifre riguardanti i conti correnti. In questo caso la fonte di ricavo principale per un istituto di credito è rappresentata dalle commissioni attive per tenuta e gestione, cioè quanto ciascun utente paga il proprio conto. In pratica, quindi, include il canone ma anche le altre operazioni quali i prelievi dagli sportelli automatici e così via. Secondo le elaborazioni di Of Osservazioni finanziario nel 2016 il Gruppo Intesa Sanpaolo (in Italia e all’estero) ha incassato circa 1,815 miliardi di euro. Il Gruppo UniCredit (Italia e estero), 1,762 miliardi e UBI Banca circa 372 milioni. Il valore non si riferisce a un singolo prodotto ma è la media tra tutti i conti che la banca ha attivi (ma non per forza in vendita) nell’anno.

Questo vuol dire che Intesa Sanpaolo ha incassato in media 166,58 euro in commissioni per ogni conto; UniCredit, 124,21 euro e UBI Banca 160,39 euro. Il dato può essere visto come un Indice Sintetico di Costo medio dei conti.

 Figura 1 Ricavi medi conto corrente - trend banche nazionali

Il 2016 è stato un anno importante per i tre principali istituti italiani. Intesa Sanpaolo, rispetto all’anno precedente, ha aumentato sia gli incassi per le commissioni sia, in maniera sostanziale, il numero dei conti correnti venduti.
UniCredit, invece, ha tagliato i ricavi dalle commissioni e ha fatto registrare un aumento nel numero dei conti attivi.
UBI Banca, infine, ha ridotto le commissioni, mentre la stima sul numero di conti correnti venduti non mostra variazioni significative.

Un’altra fonte di ricavo per gli istituti di credito, la più importante, è rappresentata dagli interessi sui crediti concessi. I dati estratti da OFPowerView, sempre per gli stessi 3 gruppi, inseriti nel grafico “Efficienza interessi sui crediti alla clientela per le banche nazionali” mostrano in percentuale il rapporto tra gli interessi attivi provenienti dai crediti alla clientela e l’ammontare dei crediti netti. Si tratta, cioè, del ricavo medio percentuale della banca sugli interessi che riceve dai capitali che presta, mostrando, in pratica, per ogni euro che la banca concede come finanziamento, quanto ricava mediamente come interesse.

 Figura 1 Efficienza interessi sui crediti alla clientela per le banche nazionali

Il valore è un indice del ricavo medio della banca su tutta la composizione dei crediti netti che ha nei confronti di tutta la sua clientela. È un valore medio in quanto comprende sia prodotti diversi (mutui, prestiti personali, PCT, ecc.) che diverse tipologie di clientela (istituzionale, privata sia retail che pmi, ecc.). I dati analizzati in questo caso, presenti nel database di OFPowerView, si riferiscono alla totalità del gruppo bancario, comprensivo quindi delle componenti estere laddove presenti, per l’anno 2016.

Ma chi guadagna di più? Intesa Sanpaolo e UniCredit hanno un valore di ricavo medio molto simile, intorno al 2,5%. UBI Banca invece si assesta a un gradino inferiore (2,08%). Questo dato è leggermente inferiore rispetto all’anno precedente: oltre a un calo degli interessi attivi, mediamente del 10%, si è registrata anche una diminuzione dei crediti concessi. L’unico gruppo bancario per cui non si è verificato questo fenomeno è Intesa Sanpaolo; dal 2015 al 2016, infatti, ha aumentato l’ammontare dei crediti del 4% circa.

Questo articolo è un estratto da La Bussola Retail di Novembre. I dati sono elaborazioni realizzate con OFPowerView, il Big Data che analizza e confronta i bilanci di oltre 20 gruppi bancari italiani. Per maggiori informazioni inviare una mail a: franted@ofnetwork.net

© OF Osservatorio Finanziario - Riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito