logo-mini
La TV del futuro? Si mimetizza, è intelligente e… OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Da Samsung arriva il televisore che si confonde con l’ambiente, si accende e si spegne da solo, e controlla gli oggetti connessi che ci sono in casa. Panasonic punta sulla TV intelligente. Sony, invece, pensa alla qualità delle immagini, soprattutto durante le scene d’azione. Ecco le novità in arrivo nei prossimi mesi

La TV del futuro? Si mimetizza, è intelligente e…

Leggi anche:
» Netflix, Sky, Amazon & co. E’ iniziata la guerra dello streaming TV
» Il futuro della web TV: ecco cosa guarderemo

Evoluti, connessi, interattivi. I televisori del futuro hanno strumenti di intelligenza artificiale, mostrano notizie e previsioni meteo in tempo reale e servono come pannello di controllo per gli altri dispositivi connessi che popolano le nostre case. Ecco il meglio in arrivo nel corso dell’anno.

Le nuovissime TV top di gamma firmate Samsung hanno una caratteristica molto particolare: grazie alla modalità Ambient Mode integrata il display è in grado di mimetizzarsi con il colore o il motivo della parete di casa su cui è installato. A livello estetico la TV del futuro firmata Samsung diventa quindi elegante, sottile e di design, quasi come un fosse un quadro. La tecnologia Ambient Mode, infatti, basata su un sistema a basso consumo energetico, trasforma il display in una sorta di cornice sulla quale si possono visualizzare immagini a scelta come se fossero inserite all’interno di un quadro. Così basta scattare una fotografia con il proprio smartphone dello sfondo o della parete che ospita la TV e impostarla come sfondo allo spegnimento. Non solo: la tecnologia One Invisible Connecton prevede anche l’utilizzo di un unico cavo in Teflon sottilissimo e trasparente, attraverso cui far passare i dati audio/video e l’alimentazione.

Grazie alla tecnologia evoluta integrata, poi, si può usare lo schermo del televisore come piattaforma integrata per il controllo degli oggetti connessi che popolano la smart home, visualizzando quindi telecamere, frigoriferi, luci o climatizzatori firmati Samsung. Il sistema funziona in modo molto semplice: è la TV intelligente che, da sola, tramite Bluetooth, riconosce e importa la password del Wi-Fi e di altri servizi come Spotify. Mentre, volendo, si possono leggere direttamente sul display le notizie, le previsioni meteo o i dati sul traffico. La nuova serie di TV intelligenti, svelate in anteprima a New York a inizio marzo, arriverà in Italia da aprile. Il prezzo non è ancora stato definito, ma il corrispettivo in dollari, per il top di gamma del mercato statunitense si aggira sui 2.600 dollari.

Intanto, Samsung pensa già al futuro: in occasione dell’edizione 2018 del CES di Las Vegas, la più importante fiera mondiale dell’elettronica di consumo, infatti, il colosso coreano ha mostrato Q9S, una nuovissima TV che mostra immagini in qualità 8K da 85 pollici e caratterizzata da design stilizzato e minimalista. Ma la vera particolarità della TV è l’utilizzo di un algoritmo proprietario per l'upscaling dei video a risoluzione inferiore. Mentre, grazie alla presenza di un sistema di intelligenza artificiale il televisore dovrebbe essere in grado di imparare autonomamente, nel corso tempo, come applicare l'algoritmo. Ma bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo prima di vedere la super TV nei negozi: non sono state diffuse notizie ufficiali in merito a una possibile commercializzazione su larga scala del dispositivo.

Punta tutto sulla qualità dell’immagine, invece, Panasonic che a inizio anno, ha presentato due nuovi televisori Oled calibrati dai tecnici che lavorano a Hollywood nella post-produzione dei film e delle serie tv. I due nuovi modelli dell’azienda giapponese si chiamano FZ950 e FZ800, e arriveranno in Italia non prima del prossimo giugno. Tra le principali novità, oltre alle dimensioni (si supereranno pare i 77 pollici) vi è anche la combinazione tra lo schermo Oled e lo standard HDR10+, che consente di visualizzare i colori sullo schermo in modo che siano molto più fedeli alla realtà. Per farlo l’azienda si è avvalsa anche dell’aiuto degli esperti coloristi di Hollywood che hanno provveduto alla calibrazione dello schermo.

La gamma 2018 di smart TV firmate LG monta una novità importante: l’intelligenza artificiale. Ecco perché al CES di Las Vegas di inizio anno il brand sudcoreano ha presentato il nuovo modello top di gamma Signature AI Oled. Previsto in tagli da 77 e 65 pollici, è il successore del Signature dell’anno scorso e, rispetto alla versione precedente, introduce un nuovo sistema di compatibilità con tutti i formati audio e video più evoluti, un processore di immagine completamente rinnovato e il supporto a Google Assistant, ad Amazon Alexa e alla piattaforma di domotica DeepThinQ. Talmente evoluta da vincere il premio “CES 2018 Best TV Award”, la televisione diventa quindi uno degli elementi di controllo della casa smart: dal suo display si possono controllare i robot aspirapolvere, i condizionatori e i purificatori d’aria, ma anche il sistema di luci intelligenti e gli altoparlanti.

Inoltre, per esaltare gli avvenimenti sportivi i nuovi TV, spiega la casa produttrice sul suo sito ufficiale, supportano fino a 120 frame al secondo per i contenuti in streaming e da sintonizzatore, e sanno gestire tutti i formati HDR. Attualmente non sono ancora disponibili i prezzi e le date ufficiali del lancio: online, sulla versione americana del sito, però compare l’avviso “coming soon”.

Sono state presentate a inizio 2018 a Las Vegas le nuove TV firmate Sony tra cui la XF90 che integra la tecnologia X-Motion Clarity pensata per mantenere inalterata la nitidezza delle azioni rapide: grazie alle innovazioni introdotte, infatti, le immagini in movimento sono controllate per minimizzare la sfocatura anche durante le scene ad alta velocità. Il display, LCD, inoltre, è caratterizzato da un contrasto fino a sei volte maggiore di quello di un TV LED convenzionale, e grazie alla tecnologia X-tended Dynamic Rang PRO è possibile ottenere una risoluzione migliore delle scene buie. Il televisore, già sbarcato in Italia da poche settimane, ha un prezzo a partire da 1.599 euro.

Dovrebbe invece fare il suo debutto ufficiale sul mercato ad aprile il top di gamma AF8, il nuovo modello OLED della serie Bravia che si propone come una sorta di evoluzione dell’A1 dell’anno precedente. Il televisore monta pannelli OLED Ultra HD e, rispetto alle versioni precedenti, vanta un'estetica completamente rinnovata: il subwoofer, infatti, prima installato nel piedistallo dell'A1, ora è stato integrato nella scocca. Questo significa che, a differenza della maggior parte degli speaker TV, il suono proviene da tutto lo schermo per garantire una migliore esperienza di visione.

© OF Osservatorio Finanziario - riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito