logo-mini
Valle d’Itria, Foresta Umbra e Monti Dauni. Alla scoperta de... OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

La Valle d’Itria offre paesaggi rurali e trulli. Nella Foresta Umbra si ammira la zona più incontaminata del Gargano. Sui Monti Dauni si scoprono antichi borghi e oasi naturalistiche. L’estate 2020 sarà all’insegna del turismo di prossimità, ma è possibile ancora scoprire angoli nascosti e poco battuti del nostro Paese. Ecco i 3 itinerari pugliesi più insoliti selezionati da OFTravel

Valle d’Itria, Foresta Umbra e Monti Dauni. Alla scoperta della Puglia più autentica

» Vai allo speciale



Le acque cristalline del Salento e delle Isole Tremiti, il borgo marinaro di Polignano e le meraviglie barocche di Lecce. Quando si parla di Puglia sono queste alcune delle mete più famose che vengono subito in mente. Ma la regione ha tantissimi angoli nascosti da scoprire, paesaggi naturalistici da percorrere con un trekking o in sella a un cavallo, piccoli borghi tra le montagne e perle barocche. Qui si riscoprono l’antico fascino e le tradizioni della Puglia più autentica. Allontanandosi dalle mete più turistiche che quest’anno, complice il boom del turismo di prossimità, sono ancora più gettonate.

OFTravel ha selezionato tre itinerari. Si parte dalle distese di uliveti e dai caratteristici trulli della Valle d’Itria per poi passare alla scoperta della Foresta Umbra , l'area più incontaminata del Gargano. Per arrivare all’Appennino Dauno , nella zona di Foggia, con i suoi borghi medioevali certificati dal Touring con la Bandiera Arancione e le sue oasi naturalistiche.

Valle d’Itria

Il vero cuore rurale della Puglia, costellato da infinite distese di uliveti e ordinati frutteti che si stagliano su un terreno di colore rosso acceso, si ammira percorrendo la scenografica Valle d’Itria. Una porzione di territorio a cavallo tra la città di Bari e le province di Brindisi e Taranto, nella parte meridionale dell'altopiano delle Murge, la depressione carsica che si estende tra Locorotondo, Cisternino e Martina Franca. Qui si trovano le tipiche abitazioni, i Trulli, costruite a forma di cono con pietra locale, i muri a secco e le splendide masserie immerse nella campagna. Un itinerario alla scoperta di questa zona non può quindi non prevedere una tappa ad Alberobello, celebre per i suoi trulli che sono stati inseriti dall’Unesco nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità. Cisternino e la vicina Locorotondo sono considerati tra i borghi più belli d'Italia. Mentre a Martina Franca è imperdibile una visita del centro tipicamente barocco. A Ostuni, invece, l’unica città della valle con uno sbocco sul mare, ci si addentra nei vicoli stretti del centro che le valgono anche il soprannome di Città Bianca.

» Continua a leggere



Leggi Anche:

I 5 luoghi più belli del pianeta, da sognare

Leggi tutto

Contatti

OF Osservatorio Finanziario

OfNews è una realizzazione di OF Osservatorio Finanziario. Leggi Privacy Policy (formato PDF)

Visita il sito