logo-mini
OF News - OF Osservatorio Finanziario

SOMMARIO

E-commerce per l’acquisto di prodotti hi-tech o gastronomici. Piani sanitari per accedere alle cure di centri convenzionati. Wallet per scambiare denaro, effettuare acquisti online e pagare i parcheggi. Del conto corrente non si guarda più solo se ha costi contenuti, ma anche il numero di servizi, bancari e non. Ecco quali sono, le ultime novità e come richiederli

Leggi Anche:

Sorprese 2016. Ecco come è cambiato il conto corrente

Il conto corrente, come del resto anche il mutuo, non è più quello di una volta. Se per i finanziamenti i tassi ai minimi hanno portato a offerte soprattutto con importo massimo finanziabile al 50%, per i conti non è più solo importante che i costi siano contenuti o azzerati, come nel caso delle proposte delle banche online, ma che si trasformino anche in una chiave di accesso a tutti i servizi proposti sia del mondo bancario sia di quello extra bancario.

A livello di costo, sono due le linee di tendenza che si stanno delineando. Da una parte vengono proposti conti correnti di base e a basso costo, se non azzerato, a cui a pagamento si possono aggiungere moduli per collegare ad esempio le carte di pagamento oppure per avere bonifici e prelievi gratuiti. È il caso di UniCredit con MyGenius e di UBI Banca con Qubì.

Dall’altra parte, invece, il conto corrente parte da un canone più elevato che va, al contrario, a ridursi con la sottoscrizione di altri prodotti. Come, per esempio, per Conto Facile di Intesa Sanpaolo.

Quello che è chiaro, però, è che il conto corrente di per sé non è più un prodotto così centrale come un tempo. Quello che serve è trasformarlo in un abbonamento, in un servizio collaterale che possa dare accesso a tutta una gamma di extra, spesso poco legati al mondo bancario.

Non solo carte di credito, bonifici e prelievi quindi. Ma anche e-commerce, wallet e mobile payments, piani sanitari e assicurazioni da sottoscrivere insieme al conto, meglio ancora se con costi ridotti rispetto a quelli standard. Ecco una panoramica dei servizi extra più proposti insieme al conto.

E-commerce


Diversi istituti di credito hanno scelto di creare vetrine digitali per vendere prodotti che vanno da smartphone e tablet di ultima generazione ad abbigliamento e cibo, passando anche per scooter e auto. Il tutto con prezzi ridotti rispetto a quelli applicati nei negozi.

In alcuni casi il prodotto può essere selezionato online – da un sito ad hoc o all’interno dell’Internet banking – e lo si riceve direttamente a casa, proprio come un tradizionale portale di e-commerce. Funziona così, ad esempio, il Subito Banca Store di UniCredit in cui i correntisti possono scegliere prodotti hi-tech, per la casa, per il business, per il tempo libero. Ma anche scooter Piaggio o Aprilia, oppure optare per il noleggio a lungo termine di una Fiat 500.

Si può scegliere di pagare con l’addebito diretto in conto, la rateizzazione tramite carta di credito UniCreditCard Flexia oppure il Prestito Finalizzato Smart Voucher. Quest’ultimo, lanciato da poco, è utilizzabile in un’unica soluzione anche per le offerte di più partner e per acquisti multipli (fino a un massimo di 10) e consente di finanziare da 200 a 30.000 euro con tasso del 4% con durata da 12 a 84 mesi.

---- Qualche esempio? Lo smartphone Samsung Galaxy S7 Edge ha un costo di 797,20 euro grazie a uno sconto posticipato CashBack di 30,80 euro riservato ai correntisti, che ricevono direttamente sul conto entro 7 giorni dall’acquisto. Uno scooter Vespa Primavera 150 ABS costa 4.265,56 euro, con uno sconto di 104,44 euro.

Stesso meccanismo anche per l’e-commerce di Intesa Sanpaolo, Mercato Metropolitano, dedicato però alle eccellenze gastronomiche, artigianali e turistiche italiane e a cui può accedere anche chi non è cliente della banca.

Sono presenti prodotti gastronomici (dolci, caffè, pasta e frutta) come ad esempio una confezione da 5 kg di Parmigiano Reggiano a 102,20 euro. Ma anche olio e vino, come una proposta mix di 6 bottiglie di Podere 29 a 70 euro.

Inoltre, sono disponibili anche dei coupon per l’acquisto di soggiorni, degustazioni e pacchetti benessere. Una delle proposte attualmente online è “Cucina, Mare e Tramonto”: un menu degustazione per 2 persone con 6 portate e vino incluso presso il Grand Hotel Ortigia di Siracusa, a 112 euro anziché 140.

La vetrina digitale di Intesa Sanpaolo ha un duplice obbiettivo: da un lato fornire agli utenti prodotti di qualità a prezzo scontato e dall’altro sostenere le imprese clienti consentendo loro di vendere i propri prodotti sul portale.

E lo stesso fa Nuova Banca Marche con il suo “portale delle offerte” lanciato a metà giugno 2016 e disponibile all’interno dell’Internet banking. Si tratta, in sostanza, di una community che mette in relazione i clienti della banca (privati e aziende) per favorire lo scambio di beni e servizi a prezzi scontati.

Il portale è riservato ai 140.000 clienti privati che usufruiscono del servizio di Internet banking Self Bank e alle 10.000 aziende che possiedono un Pos di Nuova Banca Marche. Hanno già aderito alcune centinaia di aziende, divise in 19 diverse categorie merceologiche, localizzate in tutte le province delle regioni (Marche, Umbria, Lazio, Emilia-Romagna, Abruzzo e Molise) in cui è presente la banca.

Sempre e solo dall’home banking è possibile accedere al nuovo e-commerce di Banca Mediolanum. I clienti dei profili Privilege ed Elite (con patrimonio inferiore a 2 milioni di euro ma con prodotti di risparmio gestito) e quelli Black (con patrimonio superiore) possono comprare online prodotti e servizi extra bancari a condizioni agevolate.

---- Nel caso del Monte dei Desideri, l’iniziativa creata da Monte dei Paschi di Siena, invece, il prodotto scelto online si ritira poi in filiale, dove è possibile anche conoscerne il costo. I prodotti disponibili online sono principalmente hi-tech (come smartphone e tablet Samsung o tv Sony) ma in agenzia si può richiedere di visualizzare il catalogo completo. E si può pagare con addebito diretto in conto oppure con un finanziamento fornito da Compass Banca.

Più specifica l’offerta di MyUnipol Banca, banca online dell’omonimo gruppo, dedicata esclusivamente al vino di Tenute del Cerro, società del gruppo Unipol che conta 5 tenute di cui 4 vitivinicole in Toscana e Umbria. Sempre all’interno dell’home banking, accedendo al Virtual Shop, è possibile acquistare bottiglie con sconti fino al 30%.

Piani sanitari e assicurazioni


Da sempre le assicurazioni sono legate ai conti correnti e alle carte collegate: ci sono quelle per la salute, quelle che proteggono gli acquisti e i prelievi, quelle sui viaggi. La novità che si sta delineando negli ultimi mesi, però, è la creazione di piani sanitari per permettere al correntista di effettuare esami e operazioni in centri convenzionati.

L’ultima novità arriva da Unipol Banca che ha creato ad aprile Valore Salute Più, offerta che coniuga un conto corrente e un piano sanitario.
Sottoscrivendo il conto con canone mensile di 5 euro e pagando un premio per il piano salute di 682 euro per il titolare, 616 euro per coniuge o convivente "more uxorio" e 550 euro per ogni figlio, il correntista può ricevere, ad esempio, un indennizzo in caso di ricovero (100 euro al giorno) o di grande intervento chirurgico (200 euro al giorno).

Inoltre, sono coperti più di 40 accertamenti diagnostici o terapeutici di alta specializzazione con pagamento integrale di UniSalute direttamente alle strutture o con rimborso integrale dei ticket in caso di Servizio Sanitario Nazionale.
Ed è incluso anche un programma per la prevenzione dei rischi cardiovascolari e della sindrome metabolica. Inserendo i paramenti sul sito unisalute.it si ottengono una dieta personalizzata e un programma di attività fisica ad hoc.

Intesa Sanpaolo propone all’interno del suo Conto Facile, con canone mensile di 8 euro ma scontato o azzerato con la sottoscrizione di altri prodotti, Salute Senior. Si tratta di un’iniziativa gratuita che consente agli over 65 di accedere a circa 2.300 strutture fra centri diagnostici, cliniche e case di cura, studi odontoiatrici presenti in tutta Italia a condizioni dedicate per visite specialistiche, esami di diagnostica ambulatoriale, ricoveri con o senza intervento chirurgico e prestazioni odontoiatriche.

Un check up salute gratuito sarà invece disponibile dal 1° ottobre 2016 per i correntisti di Banca Mediolanum che rientrano nei profili Elite, cioè con patrimonio totale inferiore a 2 milioni di euro ma almeno 500.000 euro in risparmio gestito e Black, con patrimonio superiore ai 2 milioni.

---- Mentre UBI Banca all’interno del suo conto modulare Qubì ha scelto di inserire un pacchetto dedicato esclusivamente alle assicurazioni. Aggiungendo 2 euro al canone è possibile ottenere il Modulo Protezione che tutela in caso di morte da infortunio (massimale di 25.000 euro) o di invalidità permanente pari o superiore al 60% (50.000 euro).

Wallet e mobile payments


Dal conto corrente oggi si accede anche ai nuovi servizi di pagamento mobile, come lo scambio di denaro o l’acquisto di prodotti attraverso lo smartphone. Il tutto grazie ad app di ultima generazione e ai wallet, i portafogli digitali. Ecco alcune delle ultime novità.

monhey è la nuova app di UniCredit (leggi l'intervista: Prestiti via app e nuovi conti con un selfie. UniCredit inaugura la banca 3.0 )che, grazie al servizio Touch&Pay basato sull'utilizzo dell'HCE, consente di pagare in modalità contactless nei negozi aderenti. Con Send Money, inoltre, si può scambiare denaro via app grazie a Jiffy di SIA. Mentre Qr Pay permette di fare acquisti inquadrando con lo smartphone il Qr-Code riportato sui siti di e-commerce.

Lanciato recentemente anche il portafoglio elettronico di Monte dei Paschi di Siena, Wallie (leggi l'intervista: Wallet, home banking e (forse) robo advisor. Inizia l’anno “tech” di MPS ), che consente di gestire tutte le carte da un unico account e di inviare e ricevere denaro, tramite Jiffy, selezionando i contatti dalla rubrica del telefono. E prossimamente sarà anche possibile pagare nei negozi con lo smartphone e accedere a un catalogo di offerte online da parte di esercenti convenzionati.

Si lascia a casa il portafoglio e si usa solo il cellulare anche con PAyGo di Intesa Sanpaolo, presentato a fine 2015 e disponibile all’interno dell’app di mobile banking, che permette di utilizzare un solo Pin per tutte le carte abilitate al servizio, immagazzinando i dati sensibili in un cloud e non più all’interno della Sim.
Il Pin servirà per effettuare l’acquisto in un negozio, una volta avvicinato lo smartphone al Pos.

Il wallet di CheBanca!, WoW, oltre che per acquisti e pagamenti istantanei (sempre con Jiffy), può essere usato da marzo 2016 anche per acquistare il parcheggio, l’accesso alla Vip Lounge, l’avvolgimento bagagli e il Fast Track negli aeroporti di Milano Linate, Milano Malpensa e Bergamo Orio al Serio.

© Of-Osservatorio finanziario - riproduzione riservata


Il nostro network

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito