logo-mini
Bandiere Blu: le 5 più belle new entry del 2018 OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Il litorale italiano conta ben 368 spiagge che sono state insignite del titolo Bandiera Blu. E rispetto al 2017, 16 sono le nuove entrate. OFTravel ha selezionato le 5 più belle, tutte in località di mare, dove prenotare un weekend o una vacanza. Ecco quali sono, come organizzare il viaggio, dove alloggiare e dove prenotare un tavolo per assaporare i prodotti tipici locali

Bandiere Blu: le 5 più belle new entry del 2018

» Vai alla Fotogallery


Quest’anno la costa italiana si arricchisce di nuove Bandiere Blu, il prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno dalla Foundation for Environmental Education (FEE), un'organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca. Infatti, rispetto al 2017, 16 sono le località new entry che portano a casa il titolo, elevando a 175 il numero dei comuni italiani che da nord a sud vantano questo privilegio. Rigidi e rigorosi sono i requisiti da rispettare, infatti, 4 spiagge nel 2018 non hanno ottenuto la conferma della propria bandiera ma nonostante ciò la quantità di località turistiche balneari, sia di mare che di lago, rimane molto elevata sul litorale italiano che ne conta ben 368.

Per ottenere la Bandiera Blu la spiaggia, che deve essere ufficialmente designata come area di balneazione a livello nazionale (o internazionale), deve rispondere agli standard internazionali richiesti per le quattro categorie: educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza. Su 33, i requisiti Imperativi e quindi obbligatori sono ben 30. La spiaggia, per esempio, per poter ottenere la Bandiera Blu deve rispettare i parametri microbiologici, fisici e chimici e predisporre piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale.

OFTravel ha selezionato le 5 spiagge più belle di queste 16 new entry del 2018, scegliendo tra località di mare. Ecco i consigli su dove soggiornare e mangiare.

Cattolica (Rimini)


L’ultima località costiera dell’Emilia Romagna ad aver ricevuto la Bandiera Blu è Cattolica, soprannominata anche la “Regina dell’Adriatico”. Situata in provincia di Rimini, si colloca nel punto più basso della riviera romagnola, al confine con le Marche. Grazie agli innumerevoli servizi offerti, Cattolica è una città alla portata di tutti: famiglie con bambini, amanti dello sport, del benessere, dello shopping e della natura. Famosissimi sono: l’Aquario, il secondo in Italia, l’Arena, Teatro e Museo della Regina e l’area portuale con la nuova Darsena, considerata tra le più belle della penisola.

Dove dormire
Situato nella zona più gettonata della città, ossia sul lungomare, a 600 metri dall’Aquario Le Navi, si trova l’Hotel Carducci 76. È un 4 stelle e offre una piscina circondata dal verde direttamente sul mare, trattamenti wellness e camere dallo stile ricercato. La camera matrimoniale con vista sul mare con colazione inclusa costa 412 euro su Booking, per il fine settimana 15-17 giugno.

Dove mangiare
A 7 minuti dal centro di Cattolica, in particolare a Misano Adriatico, si può godere del suggestivo tramonto sul mare prenotando un tavolo di fronte alla spiaggia nel ristorante Le Vele. Qui sarà possibile gustare i sapori dell’Adriatico, del pesce fresco, del pane e della pasta fatti in casa, accompagnati dai migliori champagne selezionati. Il piatto forte del ristorante sono i rigatoni all’astice.

Sorrento (Napoli)


Sorrento, centro turistico e balneare di fama mondiale, nel 2018 rientra nelle Bandiere Blu con le spiagge di San Francesco e di Riviera di Massa. Durante l’epoca romana Sorrento divenne un importante centro di villeggiatura per i nobili, arricchendosi di ville, acquedotti e cisterne di cui ancora oggi ne restano le tracce. Della dominazione greca invece rimangono alcune tombe e i resti di una cinta muraria. La città è famosa per i suoi decumani, in particolare per quello Massimo e celebre per i suoi limoni, le noci e i vini e per l’artigianato dei merletti e del legno intarsiato. È possibile raggiungere la spiaggia di San Francesco in modo pratico e più rapido attraverso un comodo ascensore che si trova nella Villa Comunale intitolata “Salve d’Esposito” posta lungo Via San Francesco, in prossimità della omonima chiesa di San Francesco.

Dove dormire
Per alloggiare nel centro di Sorrento, a un minuto dal mare, si può una matrimoniale premier al Grande Hotel Royal, al prezzo di 1374 euro per i giorni dal 15 al 17 giugno, colazione inclusa. L’hotel si trova in cima a una scogliera, regalando una vista mozzafiato sul golfo di Napoli e sul Vesuvio. Posto tra rigogliosi giardini con palme, offre una piscina all’aperto e una spiaggia privata mentre all’interno racchiude saloni con mobili d'epoca, scale in marmo e lampadari pendenti di cristallo.

Dove mangiare
Nel cuore di Sorrento, nella Piazza Sant’Antonio, si trova il ristorante stellato di Peppe Aversa, Il Buco. Il locale è ristretto e accogliente e mixa i colori caldi con la freddezza della pietra e del tufo a vista. Notevole è la cura per il dettaglio, per la ricercatezza del menù e la freschezza degli ingredienti.

» Continua a leggere


Forum Scenari Immobiliari 2019

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito